Home
Home

  ECONOMIA DELLA VALLE




  mer.  26/07/2017 
ERBE OFFICINALI










 

fitopolo della regio insubrica
Il progetto di Fitopolo della Regio Insubrica, avviato con partners italiani ed elvetici e con il sostegno dell’Unione Europea, ha coronato un decennio di progressiva semina di interesse per le produzioni erboristiche, che coinvolge ormai l’intero reticolo delle vallate ossolane. La montagna è barriera ma anche collegamento tra Paesi ed esperienze diverse; è area marginale, ma anche territorio ecologicamente integro; è zona di economia povera, ma di grande sensibilità per la terra. Accendendo tutte le polarità positive di questo dualismo, la Comunità Montana Valle Cannobina ha gettato in questi ultimi dieci anni il seme di una diffusa ensibilità verso la valorizzazione della coltivazione di piante officinali nel distretto del Verbano Cusio Ossola. Il progetto ha preso le mosse, tra il 1997 e il 1998, nel segno di quella collaborazione transfrontaliera che da queste parti è un po’ un destino obbligato di tutto il mondo del lavoro; e si è così tradotto in fertili collaborazioni con il Centro di Ricerche Agronomiche del Vallese (Svizzera francese, al di là del tunnel del Sempione) e con il polo ticinese già attivo sulle piante officinali (Comune di Olivone, Centro Ricerche di Cadenazzo).

(brano tratto da"Erboristeria Domani", Febbraio 2006, a cura di Michele Bernelli)



 


 








Comunità montana Valle Cannobina Cavaglio Spoccia, Fraz. LUNECCO 0323.77388