Home
Home

  ECONOMIA DELLA VALLE




  mar.  25/04/2017 
ATTIVITA' ECONOMICHE E SOCIALI





 


La Valle Cannobina è un’area montana per molti versi svantaggiata sia per le condizioni di marginalità che derivano da un lato dalla sua posizione geografica, che la relega all’estremo della nostra Regione, lontana dalle grandi vie di comunicazione, dall’altro dalla condizione di scarsa rilevanza economica che storicamente l’ha caratterizzata e che, negli ultimi decenni, si è ancor più acuita, specie nell’entroterra, fino a renderla quasi completamente dipendente dalla vicina Svizzera.

Un dato molto significativo, che emerge dalla lettura dei dati, è, infatti, che il territorio della Comunità montana, gode sì di un moderato tasso di disoccupazione, ma a fronte di un’alta percentuale di pendolari. Non esiste, di fatto, una struttura produttiva locale abbastanza forte da riuscire ad assorbire la gran parte della forza lavoro; ed allora, il 53,1% degli occupati si sposta quotidianamente per recarsi al lavoro in Svizzera. Inoltre, la percentuale, ora citata, si riferisce al dato complessivo del territorio, perché, se si esaminano le realtà dei singoli comuni, scopriamo una situazione ancor più grave, e cioè che, per esempio, Cannobio ha “solo” il 47,9% di lavoratori pendolari, ma che Gurro raggiunge la cifra di 82,5%!

I settori economici che maggiormente offrono posti di lavoro sono: quello dei servizi, delle costruzioni e del turismo con una concentrazione massima nel comune di Cannobio.

 
 


 








Comunità montana Valle Cannobina Cavaglio Spoccia, Fraz. LUNECCO 0323.77388